Video-resoconto del seminario del 12 giugno

Il 12 giugno scorso l’Associaizone Italiana di Storia Orale ha organizzato il seminario online “Fare storia orale a distanza (e in emergenza)”.

L’incontro è stato coordinato da Stefano Bartolini, del direttivo AISO, e hanno partecipato soci, socie, colleghi e colleghe di vari settori disciplinari:

  • Jessica Matteo (AISO) e Hilde Merini (AISO), Sul filo dell’ADSL: la Redazione AISO prima e durante la quarantena
  • Marco Gabbas (UniMilano), Storia orale a distanza fra necessità e virtù 
  • Irene Bolzon (MeVe) e Chiara Scarselletti (Istresco), Musei e public history al tempo della Pandemia: il progetto “Istantanee dal presente. Testimoni al tempo del Covid19”
  • Eloisa Betti (UniBologna), Storie di nascita, professionalità e culture: dalle interviste in presenza alle interviste a distanza
  • Andrea Tessitore (Master in Public History-UNIMORE), Esperienze di socialità e tempi di emergenza  nei quartieri di Bologna
  • Luca Des Dorides e Francesca Di Meo (Istituto Statale Sordi Roma-MIUR), Nelle tue mani: fonti orali, lingua dei segni e community engagement in tempo di quarantena
  • Marisa Gualzetti (Archivio 68 Sondrio), Archivio 68 Sondrio al tempo del Covid 19
  • Giulia Zitelli Conti (Laboratorio di Storia delle Migrazioni-UNIMORE), Costruire fonti a distanza: il Portale degli Italiani Mobili
  • Bettina Favero (Universidad Nacional de Mar del Plata-CONICET-AHORA) Camillo Robertini (Università di Buenos Aires-CONICET), Storia orale e social network, un’alleanza possibile? Percorsi ed esperienze nell’ambito della storia recente
  • Alessandro Casellato e Giovanni Contini, discussant

Sul canale YouTube di AISO, e qui pubblicato, il video dell’incontro per chi voglia rivederlo o se lo sia perso.

 

classic-editor-remember:
classic-editor
Tagged under